MDS, manuali di sopravvivenza, how to, ironia, comiche, manuale
Manuali di sopravvivenza

Come sopravvivere a Trenitalia

Viaggiare in treno è come giocare ad un enorme, complicatissimo videogioco. Se pensi che “Dark Souls” sia un videogioco difficile, significa che non sei mai salito su di un treno della Roma-Viterbo all’ora di punta.
inferno.jpg

Benvenuto in questo videogioco! Come prima cosa, seleziona il livello di difficoltà:
Frecciarossa- Novellino
Frecciargento- Principiante
Frecciabianca- Facile
Intercity- Normale
Regionale Veloce- Difficile
Regionale- Estremo
Frecciarossa
frecciarossa.jpg
Tutorial passo-passo. Vita illimitata, pozioni illimitate (sali sul treno e ti danno l’acqua AGGRATISSE!), c’è il menù di Cracco per i tuoi pranzi. Livello medio del nemico: anziano che parla al telefono nell’Area Silenzio.
Frecciargento
Tutorial passo-passo. Vita illimitata, ma senza pozioni gratis, cibo di buona qualità. Livello medio del nemico: comitiva che pretende di sedersi in posti vicini pur non avendoli prenotati.
Frecciabianca
Tutorial coi comandi di base. Tre vite disponibili, ma non si subiscono troppi danni dagli attacchi nemici. Non c’è possibilità di ricaricarsi con cibo e pozioni. Livello medio del nemico: il tizio che si lamenta appena il treno accumula un minuto di ritardo, dorme scomposto e ti finisce addosso, russa.
Intercity
Tutorial che insegna solo a sparare e schivare. Due vite disponibili, nessun oggetto curativo in vendita, e devi pure tenerti stretto lo zaino per evitare di perderti quelli che ti sei portato a casa. Livello medio del nemico: venditore ambulante che sale ad ogni fermata per vendere bibite fresche.
Regionale Veloce
valigia
Nessun tutorial, nessun oggetto curativo, una sola vita e danni permanenti quando i nemici ti toccano. Livello medio del nemico: studente fuoriesce con tremila valige stipate nel corridoio, che ti impediscono di raggiungere il bagno.
Regionale
treno .jpg
Nessun tutorial, nessun oggetto curativo, comandi invertiti e schermo nero, se ti toccano muori. Livello medio del nemico: studente/pendolare che torna a casa dopo una giornata di studio/lavoro, incazzato nero con il mondo.
Le stazioni più grandi sono labirintiche (si tratta decisamente di un open world). Proprio come le scale di Hogwarts, anche ai binari piace cambiare, costringendoti ad una corsa forsennatissima per raggiungere il binario giusto e prendere il treno.
E proprio come il classico videogioco, spesso il prezzo suggerisce la qualità. Ad un prezzo più basso corrisponde una grafica pixellata, e un livello di intrattenimento non proprio ottimale. Proprio come accade sui treni della Roma-Viterbo all’ora di punta.
Il videogioco “Trenitalia” è compatibile con la realtà aumentata, per godersi al meglio l’esperienza di sei ore di ritardo bloccati in galleria su di un Regionale Veloce per Benevento (ispirato ad una storia vera).
Cosa aspetti? Timbra anche tu il biglietto per questa magica avventura, disponibile in tutte le stazioni!
ATTENZIONE! I livelli da Frecciarossa a Regionale Veloce potrebbero non essere sbloccabili in alcune stazioni, dove è possibile giocare solo in modalità Regionale.

15 commenti

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.