MDS, manuali di sopravvivenza, how to, ironia, comiche, manuale
Manuali di sopravvivenza

Come sopravvivere alla fine di Game of Thrones

game of thrones, meme, come sopravvivere

!!! ATTENZIONE!!! Questo articolo è assolutamente, completamente, indubbiamente e qualunquemente privo di spoiler su Game of Thrones.

Sapevamo tutti che sarebbe successo. Eppure pensavamo che il 19 Maggio 2019 non sarebbe mai arrivato, lo speravamo. E invece è arrivato ed è passato, ed eccoci qui. Tutti orfani di Game of Thrones.

Essendo già stata orfana di altre saghe, come Buffy l’ammazzavampiri e Harry Potter, sono qui per offrire uno spazio di sfogo, conforto emotivo, e le Gocciole. Soprattutto le Gocciole. Ora, tutti insieme, ci sediamo e cerchiamo di capire come sopravvivere alla fine di Game of Thrones, affrontando le cinque fasi del lutto.

 

1. RIFIUTO

“Non può essere finita!”

È normale provare uno straziante senso di vuoto, quando finisce una saga che abbiamo seguito per anni. Un po’ come quando apri il frigo e scopri di aver finito le Kinder Paradiso. Ti rifiuti di credere che stia accadendo davvero. Magari svuoti il frigo (alla ricerca  della Kinder Paradiso, non della nuova puntata del Trono di Spade), accusi chiunque viva in casa con te di aver preso l’ultima merendina, e se vivi da solo accusi l’idraulico che è venuto a sistemarti la lavatrice due anni fa.

È normale continuare a svegliarsi alle tre la domenica notte, sperando di trovare una nuova puntata fresca fresca su Sky Atlantic, dirsi che magari la HBO ha organizzato uno scherzone e che ci sarà un’altra puntata. Ma non ci sarà un’altra puntata. Non ci sarà mai più Game of Thrones nel nostro universo. Ok, la sto facendo tragica, ma io sono quella che non ha ancora accettato la fine di “Buffy l’ammazzavampiri”.

 

2. RABBIA

Quando ho iniziato a scrivere questo articolo, non avevo idea di come sarebbe finito il Trono, ma ero certa di dover lasciare libera la sezione “rabbia”. Come facevo a saperlo? Sarò forse imparentata con Bran Stark? No, ma ero consapevole del fatto che il finale ci avrebbe delusi. Pensaci un attimo: hai mai trovato un finale che ti abbia reso davvero davvero felice? Io no. I finali mi lasciano sempre addosso rabbia e tristezza. Tristezza perché so che non ci saranno altri episodi, rabbia perché il mio unico pensiero, sempre e comunque, è “potevano fare di più”. Mettiamoci pure che noi esseri umani abbiamo un brutto rapporto con la parola “fine” perché il season finale dell’esistenza umana è la morte (senza possibilità di spin-off), quindi fatichiamo parecchio ad accettare che le cose finiscano.

3. PATTEGGIAMENTO

”Almeno potrò godermi gli spin-off”

Dove ho già sentito questa frase? Ah sì, da ogni fan di Harry Potter nel 2011. Attento a ciò che desideri, o ti ritroverai con la versione Westeros de Animali Fantastici e The cursed child. Prova a parlare con un qualsiasi fan della saga di Harry Potter oggi, me compresa. Pagherei la Rowling per fermarla al settimo libro. E credo che molti fan di Star Wars ti direbbero lo stesso. Le cose belle devono finire. Anche la tua serie tv preferita. SOPRATTUTTO la tua serie tv preferita. Per citare “Il cavaliere oscuro”: O muori da eroe, o vivi abbastanza a lungo da diventare il cattivo.

E Game of Thrones era decisamente sulla strada della malvagità più pura, ormai.

 

4. DOLORE

“La mia vita non sarà mai più la stessa!”

E va benissimo così. Non puoi essere la stessa persona che eri prima di vedere una serie tv. Quello che hai visto ti ha plasmato in qualche modo. Continuerai a pensare che “L’inverno sta arrivando” alla prima giornata di freddo, cercherai di chiedere un prestito alla Banca di Braavos, e per te l’8 Dicembre non sara più la festa dell’Immacolata ma la festa degli Immacolati, e terrai un santino di Verme Grigio all’ingresso.

 

5. ACCETTAZIONE

”Troverò qualcosa di nuovo da vedere!”

Esatto. Soprattutto con piattaforme come Netflix, Prime video e simili, che lanciano nuove serie ogni mese, trovare una nuova serie tv a cui appassionarsi non è una mission impossible. È innegabile che Game of Thrones abbia avuto un grandissimo impatto sulla società e abbia cambiato le regole della narrazione, così come è innegabile che

 

L’ULTIMA KINDER PARADISO L’HA MANGIATA IL MIO RAGAZZO! MALEDETTO!

Fine del manuale di sopravvivenza.

Rubrica “Manuali Di Sopravvivenza”
fb Lost Wanderer
ig LostWanderer.it
pin.png Lost Wanderer

29 commenti

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.