Make-Up & Rainbows

Fondotinta ad alta coprenza

Fondotinta full coverage: c’è chi lo ama e chi lo odia, chi lo indosserebbe tutti i giorni e chi preferisce un effetto “pelle nuda”. Una cosa è sicura, però: in alcune occasioni, i fondotinta ad alta coprenza sono indispensabili. Che si tratti di un evento speciale, una serata in giro con gli amici o anche solo una giornata in cui vogliamo una base perfetta.
Ecco i miei preferiti:
7196E244-2E4A-4EAD-B2D9-0626795F9699
 
 Fenty Beauty, Pro Filt’r Foundation (33€ da Sephora Italia)
Se avete la pelle grassa, probabilmente conoscerete già il fondotinta Fenty Beauty, il Sacro Graal delle pelli oleose.
Disponibile in ben 50 colorazioni, non vi sarà difficile trovare il match perfetto (la colorazione che vedete in foto è la numero 120, per incarnati chiarissimi con sottotono neutro). Si tratta di un fondotinta siliconico dalla consistenza abbastanza pastosa, che ho avuto modo di testare sia nella stagione estiva che in quella invernale.
24D69D8A-5009-416B-83E3-EA83DC979C84.jpeg
Mi sento di consigliarvelo principalmente come fondotinta per la primavera/estate: in inverno, data la sua consistenza pastosa, rischia di segnare e separarsi persino sulle pelli più oleose.
L’applicazione non è facile, ha bisogno di essere lavorato molto in fretta perché si asciuga nel giro di qualche secondo, rischiando di lasciarvi delle chiazze antiestetiche. Per questo il modo migliore per stenderlo è una spugnetta umida, che vi permette di lavorare il prodotto mantenendolo bagnato più a lungo, con il pennello si rischia di non riuscire a lavorarlo abbastanza velocemente e di rimanere coi segni del pennello sul viso.
L’uso di un primer con questo fondotinta è d’obbligo. Io uso un primer che nasconde i pori in estate, uno idratante in inverno(nonostante la mia pelle sia di base grassa, questo fondo è davvero molto secco, e idratare bene la pelle mi evita che vada a segnare le piccole linee di espressione). Di sicuro non è un fondotinta adatto a pelli secche o molto segnate.
Una volta steso, il fondotinta si fissa da solo, ed è praticamente impossibile spostarlo da lì. Su pelli normali/miste non c’è bisogno di applicare cipria, se non sulle zone che tendono a lucidarsi. Per quanto riguarda le pelli grasse, nonostante l’effetto del fondotinta sia già di per sé super matte, vi consiglio comunque di applicare un velo di cipria e spray fissante per rimuovere l’eccesso della polvere.
Il risultato? Una base perfetta, a lunghissima durata. Ho testato questo fondotinta fino a 14 ore, andando ad un concerto, sotto la pioggia… e sono tornata a casa fresca come se lo avessi appena applicato!
Essendo un fondotinta ad alta coprenza, ovviamente “si vede” sul viso, pur non creando un effetto mascherone eccessivo se lavorato bene. Si tratta di un prodotto che va “capito”, dovrete fare diverse prove per riuscire a trovare la quantità giusta da applicare, il metodo migliore per lavorarlo… insomma, di sicuro non è adatto per chi è di fretta o per chi ha poca dimestichezza con il make-up. Per tutti gli altri… sono sicura che ve ne innamorerete!
 
Wet n wild, Photo Focus Foundation (7€ sul sito Beautybay.com)
9C73451D-DBD4-4883-8842-FC586E970CB8.jpeg
La mia alternativa economica è il fondotinta della linea Photo Focus di Wet n wild.
Disponibile solo in sei colorazioni, questo prodotto pecca, come moltissimi brand low cost, di un range di colorazioni decisamente inadeguato.
Nel mio caso, ho trovato un buon compromesso con la tonalità Nude Ivory, che è decisamente più rosata del fondotinta di Fenty Beauty, ma sul mio incarnato si fonde abbastanza bene.
Questo prodotto è molto più liquido rispetto all’altro, sembra il classico fondotinta liquido, con la differenza che ha una coprenza davvero notevole. Leggermente meno coprente rispetto all’altro, ma stratificabile fino a raggiungere una coprenza totale.
Sicuramente risulta più facile da lavorare, vista la consistenza. In questo caso, visto che con la Beauty Blender umida Si rischia di assorbire troppo prodotto, vi consiglio di applicarlo con un pennello a setole fitte, e solo in un secondo momento di ritoccarlo con la spugnetta.
Anche in questo caso, il fondotinta si fissa da solo e ha un finish matte, ma comunque aggiungere un velo di cipria vi garantirà un’ottima durata.
Sulla mia pelle, anche in inverno non crea problemi, non segna le linee d’espressione e non si separa, quindi lo preferisco al Fenty.
Penso che sia un prodotto veramente molto valido, un’ottima alternativa al fondotinta di Fenty Beauty per le pelli grasse (anche se con questo prodotto avrete bisogno di più di un ritocco per farlo durare tutta la giornata). Di sicuro è più adatto per chi non ha troppo tempo da dedicare al make-up, o poca manualità.
 
E voi, che tipo di fondotinta preferite? Coprenza totale o effetto seconda pelle?
 

16 commenti

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.