Luglio
Favourites

Luglio

Hello, per chi non lo sapesse siamo Veronica (in arancio) e RainbowSplash (in viola), le due fondatrici di Lost Wanderer; potete leggere la nostra storia qui.
Ogni mese vi proponiamo i nostri preferiti e un paio di cose di cui avremmo potuto fare a meno. Quali sono stati i vostri?

Prodotti Beauty

Crema solare per il viso, Mimitika 

Non esistono preferiti del mese estivi che non annoverino almeno una protezione solare. Quella che vi propongo io è specifica per il viso, con un SPF 50. Essendo una mozzarellina ed avendo la pelle del viso che si scotta facilmente, questa crema mi salva la vita, soprattutto se passo una giornata intera al mare o comunque nelle ore più calde. Solitamente ho sempre usato una crema solare per corpo e viso indistintamente ma quest’anno ho provato a cambiare visto che nel corpo posso tranquillamente partire da una SPF 30.
Vi dirò che questa crema non solo l’ho usata per il viso ma anche collo e spalle e mi sono abbronzata omogeneamente senza scottarmi. Il profumo poi è buonissimo, tipico dei solori ma più delicato. Si assorbe molto in fretta e lascia la pelle idratata al tocco e non oleosa, fattore per me molto importante. Decisamente consigliata.

Collezione Sparkling 67, Neve Cosmetics

Tra i prodotti che sto usando di più in questo periodo, non posso non citarvi ombretti e gloss della collezione Sparkling ’67 di Neve Cosmetics. I gloss li uso principalmente al di sopra di altri rossetti, magari di colori nude, per caricare il look con glitter ed effetto specchio. Per gli ombretti, invece, ho sperimentato mille modi di usarli, e non ne ho trovato uno che mi abbia deluso. Gli ombretti di questa collezione sono tutti glitterati e scintillanti. Li uso asciutti, sfumandoli sull’occhio quando voglio un effetto il più possibile sobrio, perché con questa applicazione si vede più la base colore dei riflessi; li applico con un pennello bagnato per far risaltare i riflessi; li tampono con le dita sulla palpebra dove ho applicato il correttore quando voglio un look davvero strong e ricco di riflessi, perché con questo tipo di applicazione riescono davvero a dare il massimo. In questi mesi li ho davvero usati fino alla nausea!

serie tv e film

Finché forse non vi separi, Netflix (2019)

Vorrei cominciare dalla scelta stilistica della traduzione italiana. Leggendo il titolo avrei pensato ad una dramedy più che una commedia simpatica e leggera il ci vero titolo inglese avrebbero dovuto tradurre (letteralmente) con “Sarai sempre il mio forse”. Sicuramente dà quell’impronta romantica da subito, no? Forse troppo ma chi siamo noi per giudicare?
La storia inizia negli anni ’90 con due ragazzini di San Francisco, Sasha e Marcus che sono inseparabili. Li vediamo crescere, innamorarsi e… fare sesso. Quello che avviene dopo quella notte sono anni di silenzio e lontananza. Quindici anni dove Sasha diventa uno chef di fama internazionale in giro per il mondo, mentre Marcus lavora con il padre ed ha una band che non riesce ad ingranare. Fin quando Sasha non torna a San Francisco per lavoro e rivede Marcus.
Non vi spoilero il resto ma vi invoglio a vedere il film dicendovi che una delle parti più divertenti del film è l’entrata in scena di Keaune Reeves che interpreta sé stesso.

 

Good Omens, Prime Video (2019)

Come vi avevo anticipato su Instagram, la mia sorpresa per il 2019 è Amazon Prime Video, il servizio streaming di Amazon che quest’anno sembra aver messo il piede sull’acceleratore, sfornando una serie di produzioni originali davvero interessanti. Tra le produzioni Prime Video troviamo Good Omens, tratto dal romanzo di Neil Gaiman “Buona apocalisse a tutti!”, miniserie in sei episodi con protagonisti David Tennant e Michael Sheen. I due attori britannici interpretano rispettivamente un demone e un angelo, che vivono da secoli sulla Terra e si sono ormai affezionati alla loro vita pseudo-umana. Quando l’Anticristo arriverà per dare inizio all’Apocalisse, i due diventeranno improbabili alleati per fermarla. Una serie che rivisita in chiave pop i racconti dell’apocalisse, sostituendo i classici cavalieri dell’apocalisse con dei motociclisti, e i mastini infernali con dei docili cani da compagnia. Farcita di British humor, si presta bene ad una maratona, e vi farà morire dalle risate.

varie

Capita a volte che ti penso sempre, Gio Evan

Amo la persona insicura di sé perché non sa ancora niente della meraviglia che sta per combinare.

La quarta di copertina riporta questa poesia. Perché di un libro di poesie contemporanee si tratta. Poesie d’amore, di attualità, di insicurezze, paure, cuori infranti. Speranze, viaggi, sogni, amore. Perché inizia e finisce tutto con questa parola che inizia per “a”.
Avevo questo libro da un po’ nella mia lista, pensando erroneamente fosse un romanzo. Entrata poi in libreria a fare rifornimento, ho dibattuto se davvero valeva la pena comprarlo. Avrei saputo apprezzarlo? Ero pronta ad assaporare e perdermi nell’anima e nel cuore di qualcuno? Tre librerie e due città dopo, ho portato alla cassa, e a casa, questo libriccino ed ogni giorno mi sono persa nelle parole di Gio Evan.
Consigliato a chi ancora ci crede. A qualsiasi cosa si voglia credere.

 

Il fiore della strega, Enrico Orlandi

Mi sono imbattuta in questo libro mentre, per lavoro, leggevo libri indirizzati ad un pubblico di bambini. Come sempre più spesso capita, però, le storie per bambini riescono ad essere così profonde da poter essere apprezzate anche dagli adulti. Questo volume, in particolare, è un fumetto della collana Tipitondi della Tunué, che comprende una serie di titoli che sono delle vere e proprie perle di cui mi sentirete parlare spesso, anche nei prossimi mesi. “Il fiore della strega” parla di un ragazzo, e del suo viaggio per diventare uomo. Per poter tornare al suo popolo da vincitore, Tami dovrà tornare col “fiore della strega” del titolo. Ma durante il viaggio si imbatterà nel villaggio di Kariga e nei suoi abitanti, dove il percorso per diventare uomo è ben diverso… Pur partendo dalla classica storia dell’eroe in viaggio, “Il fiore della strega” è una storia davvero bella e toccante. Perfetto da regalare ad un bambino, ma anche da leggere da adulti per imparare una lezione davvero importante sul vivere il tempo nel modo giusto.

flop

Little Italy, Netflix (2019)

Tipica commedia da teenager; liberamente ispirata a Romeo e Giulietta di Shakespeare, e rifacimento di tutti quei film di seri B che trattano la formula famiglia di lei e famiglia di lui in lotta tra loro, lui e lei si innamorano nonostante tutto e grazie al loro amore, le famiglie diventano/tornano amiche.
Lo so, vi ho praticamente spoilerato il film ma vi ho salvato da un’ora e mezza di stereotipi, di pizza con i fichi (perché dopo quella con l’ananas, tanto vale metterci tutti i tipi di frutta) e, se guardate la versione originale americana, di parole italiane buttate qua e là. Parole errate oltretutto, pronunciate con l’accento sulla vocale sbagliata.
Mi aspettavo un film carino e mi sono imbattuta nella brutta versione di un qualsiasi show americano con protagonisti italoamericani che tanto vanno fieri delle loro origini.

 

NowTV (Pc, iOS, Android)

Negli ultimi mesi ho avuto modo di provare diversi servizi di streaming, tra cui (purtroppo) NowTV. Non credo di aver mai visto un servizio streaming così macchinoso e poco comodo. Come funziona NowTV? Il servizio streaming di Sky ha un costo di base di 9,99€, con cui si può scegliere un solo tipo di contenuti tra serie e film. Per aggiungere qualsiasi altro contenuto, il prezzo aumenta di 5€, quindi per avere un servizio con Film e Serie Tv bisogna sborsare 14,99€ al mese, contro i 10,99€ di Netflix. Per di più, per far funzionare NowTV bisogna scaricare l’apposita app, che funziona male su qualsiasi dispositivo. L’app apre il sito di NowTV, su cui è possibile scegliere il contenuto da guardare, e dal sito si viene rimandati all’app. Un procedimento macchinoso e decisamente poco “smart”, che per di più brucia fin troppa batteria. Una delusione!

 

DISCLAIMER: Questo articolo non è stato sponsorizzato in nessun modo.

Rubrica “Preferiti e non”
fb Lost Wanderer
ig LostWanderer.it
ig Veronica
pin.png Lost Wanderer

 

32 commenti

  • Valentina

    Sai che anche sto trovando sempre più interessanti i libri per bambini. A parte i classici come Alice nel Paese delle Meraviglie, Peter Pan e Pinocchio (romanzi sia per un pubblico infantile che adulto), ho scoperto due libri per lettori giovani che ti consiglio: Con Con Blu e Polissena del Porcello: divertenti e al tempo stesso molto profondi!

  • robisceri

    Quanti consigli carini! Non ho Netflix ma Prime e Tim Vision, ma anche a me piacciono le serie, se fatte davvero bene. Anche io adoro i libri per bambini e mi piacciono un sacco il solare e i trucchi che consigli: non ne avevo mai sentito parlare.

  • Sara Fratocchi

    Il libro di Evan ce l’ho anch’io ed ogni tanto lo rileggo sempre! I prodotti di neve ero tentata soprattutto i nuovi ombretti perché hanno colorazioni che mi incuriosiscono tantissimo.

  • Silvia

    Da quando ho Amazon Prime anche io non riesco più a fare a meno delle sue serie… Grazie per il suggerimento! Di certo una serie da non perdere e senza il vostro spinto non credo l’avrei considerata…

  • Erika Scheggia

    Non posso non dire la mia su serie tv e libri, argomenti che amo a non finire. Devo dire che “Good Omens” a me non è piaciuto. Non sono riuscita neanche ad andare oltre metà del primo episodio. Ci ho messo quasi due ore a vedere una ventina di minuti. Alla fine ho chiuso e ho iniziato altro (“The Act”, mini serie tv basata su una storia vera. Consigliatissima). “Finché forse non vi separi” non lo conoscevo e mi ha incuriosito tantissimo e infatti appena avrò un po’ di tempo lo vedrò sicuramente. Grazie del consiglio! Stessa cosa vale per il libro “Capita a volte che ti penso sempre”, già il titolo mi ha conquistata.

    • Veronica

      Io personalmente la devo ancora iniziare quindi non posso esprimermi come Rainbow, ma il film è davvero carino e il libro secondo me potrebbe piacere a tutti. Ognuno legge le parole delle poesie in maniera differente e ci trova significati che possano legarsi alla propria vita.

  • Nicoletta C.

    Ottima la crema protezione 50 per il viso. Anche io ne cerco sempre di buone perché ho la tendenza ad avere macchie solari, e purtroppo le creme solari protezione alta sono sempre molto grasse e vistose!

  • Sara Chandana

    Wow! Complimenti per la selezione, mi piace tutto! Neve Cosmetics è un brand fantastico, con ottimi prodotti, lo consiglio anch’io! Per quanto riguarda Amazon Prima quasi quasi lo preferisco a Netflix, mi sembra che stiano puntando su una qualità leggermente più alta. Staremo a vedere. 🙂

  • Simona

    La palette delle Neve è stupenda! L’occhio mi è caduto subito sul makeup perché ho notato tutti colori che adoro e che non facilmente riesco a trovare!

  • francesca

    Ho sentito parlare tantissimo che Good Omens, ma veramente ovunque. Non avevo capito di che cosa si trattasse esattamente, ma se c’è il british humor, mi fiondo a guardarla 😉

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.