Favourites

October's Faves

hello-october.jpg
Mondaygirl, LostWanderer, RainbowSplash e CaptainCharlotte e i nuovi arrivati Morrigan & GlitterShaker vi danno il bentornato in questa rubrica su tutte le novità da provare, sentire, guardare o rigustare!
Continuate a leggere per sapere quali cose abbiamo incluso questo mese!

BEAUTY

dcb4afa094f6be026d1206fdb165aeec-e1497704225630

Magical Moringa (Lush)

beauty#arainbowsplashpiaceLush
Magical Moringa, come suggerisce il nome stesso, è un prodotto MAGICO. A partire dalla consistenza (solida, il prodotto va riscaldato tra le mani per “scioglierlo” e poterlo usare), al suo utilizzo (è sia una crema idratante che un primer). Sarà amore a prima vista… anzi, a prima annusata, visto che come tutti i prodotti Lush il suo profumo è davvero irresistibile. Nonostante gli ingredienti siano molto nutrienti, la Magical Moringa è adatta anche a pelli grasse/impure. Infatti si assorbe facilmente e lascia la pelle opacizzata per tutto il giorno. Testata in una giornata davvero calda in giro per Roma (di corsa), Magical Moringa supera brillantemente il test: a fine giornata la pelle è ancora opaca e perfetta. La vera nota dolente, come in molti prodotti Lush, è il prezzo: ben 33,95€ per il barattolino da 55g. A sua discolpa, basta veramente pochissimo prodotto per opacizzare la pelle, e probabilmente un barattolino vi durerà mesi e mesi… Inseritela nella vostra wishlist natalizia e sperate che qualcuno ve la regali! Non ve ne pentirete! (sì, RainbowSplash pensa già al Natale)

Fuji Green Tea Body Butter by The Body Shop
beauty1Dove c’è qualcosa ce rimanda minimamente al Giappone, ci sono io con gli occhi a cuoricino e la vocina nella testa che mi impone di prendere la cosa e provarla. E quindi eccomi lì, alla cassa, con quattro/cinque prodotti che riportano la scritta “Fuji” e io che allegramente pago per poi chiedermi poco dopo cosa abbia appena fatto. Solitamente me ne pento, come ad esempio quando acquistai il Furin che se metto fuori dalla finestra, per il troppo vento si spaccherebbe e quindi lo tengo in casa dove non si muove assolutamente.
Stavolta invece non mi sono pentita affatto, anzi, penso che nei mesi successivi aggiungerò altri preferiti della stessa marca.
Sinceramente non uso chissà quante creme per il corpo ma questa di The Body Shop sta diventando una droga. Lascia la pelle idratata anche usando solo una noce di prodotto e soprattutto ha un profumo delicato che non irrita la pelle né fa venire il mal di testa.
Assolutamente da comprare e ricomprare.
Rose deep hydration face cream by Fresh
beauty2Prima di leggere, vi avverto: costa. Ma ne vale anche la pena.
Evito spesso e volentieri le creme con una profumazione alla rosa perché la trovo sempre troppo fastidiosa al naso, questa però è molto delicata e la crema è molto soffice e idrata molto la pelle, forse un po’ troppo per me e quindi la uso prima di andare a dormire così da avere un viso fresco, riposato e senza gonfiori al mattino.
Un piccolo lusso in tubetto da autoregalarsi magari.

TV & CINEMA

depositphotos_82838424-stock-illustration-realistic-cinema-movie-poster-template-e1497706060963
Will & Grace (1998)

will+graceFermi tutti perché una parte della mia adolescenza è appena tornata in auge. I due coinquilini più affiatati e i loro inarrestabili e comici amici sono di nuovo sul nostro schermo per allietarci un pomeriggio a settimana a suon di risate perché, diciamocelo, non aspettavamo altro che rivedere Will, Grace e Jack alle prese con i loro problemi sentimentali o alle prese semplicemente con la troppa ricchezza come per Karen (il mio personaggio preferito, scusate ma penso sia il personaggio più comico tra i quattro).
Ovviamente sto ancora aspettando dopo per due episodi (la mia pazienza ha un limite molto basso) che spunti la faccia di Consuelo!
The Handmaid’s Tale (2017)
1200x630bbSerie televisiva tratta dall’omonimo romanzo distopico di Margaret Atwood, è ambientata in un futuro prossimo in quelli che in un tempo erano gli Stati Uniti D’America. Protagoniste della storia sono le cosiddette ancelle: donne fertili, rese schiave dall’attuale governo misogino ed estremista con l’unico scopo di ripopolare il mondo. Questa serie tv è letteralmente una droga, ho finito quest’unica – purtroppo per ora – stagione in una sola giornata. Assolutamente consigliata.
Big Mouth (2017, Netflix)
Ve la ricordate l’adolescenza? Gli ormoni impazziti, i brufoli grandi come case, l’odio verso chiunque e qualsiasi cosa, la sensazione di essere sprofondati in un buco nero di disperazione… Ah, che bel momento.
Se avete superato questo trauma, guardate Big Mouth: vi farà ridere delle cose che da adolescenti vi facevano un sacco di paura. Se ripensate alla vostra adolescenza con nostalgia, guardate Big Mouth: vi ricorderà che non era tutto rose e fiori. La sintesi è: guardate Big Mouth. La nuova, scorrettissima serie di Netflix racconta la vita di un gruppo di tredicenni alle prese coi grandi cambiamenti, qui incarnati da due mostri degli ormoni (un maschio e una femmina) che governano la vita dei protagonisti. Se siete fan dei Griffin, American Dad, e serie simili; e pensate di aver già visto tutto il possibile “politicamente scorretto”, vi avviso: Big Mouth è MOLTO più scorretto. è più simile a serie come Drawn Together e Brickeberry (tutte e due cancellate, quindi fate voi). Armatevi di coraggio per tuffarvi nel mondo di Andrew, Nick, Jessi, Missy e Jay. Ne avrete bisogno.
Take Me Out (2016)

Take-Me-OutTake me out è quel programma che vive in quella zona grigia tra il trash è il meraviglioso. Ci sono 30 ragazze single e a ognuna è assegnato un podio illuminato. Al centro dello studio c’è un ascensore da cui scenderà un ragazzo, single anche lui, cha ha a disposizione tre round per conquistare almeno una di loro per ottenere un appuntamento. Facile no? La cosa assurda sono i personaggi che si presentano in questa trasmissione: i ragazzi tutti maniaci della palestra, dei tatuaggi e dei risvoltini e le ragazze tutte con qualche strana mania: c’è chi colleziona pozzanghere, chi lava il pavimento alle tre di notte e addirittura chi ha un drago barbuto (non è uno scherzo). In poco tempo è diventato uno dei miei programmi preferiti perché unisce la leggerezza al semi-trash, alla voglia di trovare il vero amore in un mondo 3.0. Consigliatissimo.
The Propaganda Game (2015, Alvaro Longoria)
MV5BNTE0OTk4MjU3MV5BMl5BanBnXkFtZTgwMTU4NzgyNzE@._V1_UY1200_CR104,0,630,1200_AL_Sempre a tema Corea del Nord, il viaggio di un regista spagnolo nel paese di Kim Jong Un.  Realizzato da Alvaro Longoria e presentato anche al Festival del Cinema di Roma, The Propaganda Game è un documentario e si concentra principalmente, come suggerisce il titolo, sulla propaganda del regime coreano. In questo breve viaggio nel Paese, il regista è accompagnato da un connazionale spagnolo che ha pienamente abbracciato la filosofia del fondatore della DPRK e si è unito alla sua causa, andando a vivere in Corea del Nord. 98 minuti a spasso nel Paese più chiuso del mondo, dove entrare è praticamente impossibile. Questo film vi permette di andare a spasso per le vie coreane, e ascoltare le voci di chi vive il regime in prima persona ogni giorno. A tratti davvero surreale, sembra (e probabilmente lo è) tutto preparato ad hoc per l’arrivo degli “stranieri”, in modo da mostrare loro quanto si viva bene in Corea del Nord, al contrario di ciò che tutti pensano.
Imagine Me & You (2005)
81+hhQhAI2L._RI_Una piccola perla indirizzata ai cultori della commedia romantica americana, di buon gusto, divertente e sentimentale allo stesso tempo. La storia ha inizio con il matrimonio tra Rachel e il suo migliore amico Heck, quella che sembra proprio la coppia perfetta.
Un colpo di fulmine, però, rischierà di intromettersi nella relazione: Luce, la fiorista responsabile delle decorazioni per il ricevimento, catturerà all’istante l’attenzione di Rachel, che si ritroverà a mettere in dubbio alcune delle sue scelte. Come finirà la storia tra le due?
Il cast è di tutto rispetto: le protagoniste sono interpretate da Lena Headey e Piper Perabo, e tra i personaggi secondari troviamo Celia Imrie e Anthony Head.
 

APP

03bc611ce64f6c519768fc6c322e4c9e-e1497708892128.jpg

Hopper (iOS, Android)

hopperHopper è l’app ideale per i viaggiatori “squattrinati”, visto che il suo scopo è di tenere sotto controllo i prezzi dei voli avvisando l’utente quando i prezzi si abbassano ed è il momento migliore per comprarli. Disponibile per iOS e Android, è scaricabile gratuitamente. Nell’interfaccia dell’app, molto semplice, vediamo un coniglietto che ci parla dell’andamento dei prezzi dei biglietti aerei. Un po’ come giocare in borsa, praticamente. In basso abbiamo l’icona “Search”, che ci permette di inserire destinazione e date. Abbiamo così subito una panoramica del miglior prezzo attualmente disponibile, e una proiezione dei prezzi per le settimane successive. Avete trovato un prezzo davvero basso? Basta aprire la sezione “Shop Flight” per prenotare! I prezzi sono un po’ alti e sperate che scendano nelle prossime settimane? Basta cliccare su “Watch Flight”: l’app vi aggiornerà con una notifica ogni volta che i prezzi salgono/scendono. Indispensabile per i maniaci del viaggio!

SolCalendar
ai-2efb26c0bd505178e5c14c9fa8afd640Your Life, Beautifully Organized.
L’app perfetta per chiunque cerchi un aiuto nel dare ordine alla propria vita quotidiana. SolCalendar fornisce dei pratici Widget personalizzabili tra cui agenda, calendario settimanale e mensile, in cui puoi sistemare e gestire con facilità tutti i tuoi impegni. Ad ogni evento può essere associato un comodo comando di sveglia, che ti aiuterà a non dimenticarti dei tuoi importanti appuntamenti.
Altre curiose funzionalità, tra cui una To-do list e un Countdown, possono essere collocate direttamente nella schermata Home del tuo cellulare, fornendoti un aiuto efficiente e concreto nel dare ordine ai tuoi impegni. L’app è molto versatile e tutto è personalizzabile in colori, dimensioni del font e delle tabelle per un utilizzo pratico e funzionale.
ROB (L’oroscopo di Rob Brezsny)
unnamedPrima di scoprire che esistesse l’app, visitavo il sito dell’Internazionale solo per leggere l’enigmatico e alquanto letterario oroscopo di Rob Brezsny.
Solitamente non leggo nulla del genere, non credo quasi mai a quello sul leggo soprattutto se sono parole inventate sulla settimana di qualcuno dove non ci si rispecchia neanche un po’, ma il caro Rob incastra le parole talmente tanto bene a suon di metafore e rimanendo sempre sul generale che quasi quasi non vedi l’ora passi la settimana per leggere l’oroscopo della settimana prossima e cercarlo di interpretarlo a tuo modo.
 

BOOKS

af087bbd4eed1643a96c4cffc5534661-e1497709589782

Pyongyang, Guy Delisle (Rizzoli Lizard, 2004)

ImmagineNegli ultimi tempi, abbiamo imparato, nostro malgrado, parecchie cose della Corea del Nord. Vi siete mai chiesti però come sia DAVVERO vivere in un Paese governato da un regime totalitario, dove internet e i mezzi d’informazione sono strettamente sorvegliati? Cosa pensano di noi i nordcoreani? Come pensano che li veda il resto del mondo? Ce lo spiega Guy Delisle in questo libro a fumetti. Godibilissimo da leggere, racconta la Corea del Nord dall’interno, dove l’autore ha passato diversi mesi per via del suo lavoro da animatore. Allacciate le cinture e partite per un viaggio surreale nella terra di Kim Jong Un. Come nelle più terrificanti fantasie orwelliane, in Pyongyang gli abitanti della Corea del Nord non solo non sono consapevoli di vivere sotto dittatura, ma addirittura pensano che il resto del mondo ammiri il loro sistema “perfettamente funzionante”. Al di là delle assurdità di regime, l’autore ci regala anche uno sguardo dall’interno nel mondo dell’animazione delocalizzata. Ve lo ricordate il cartone Papyrus? Beh, nel libro Guy si trova in Corea del Nord proprio per supervisionarne la realizzazione.

L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Oliver Sacks (Adelphi, 1985)
libroPartendo dal presupposto che essendo una studentessa della facoltà di Farmacia e aspirante (sognante) studentessa della facoltà di Medicina e Chirurgia, questo libro su di me ha avuto un effetto di particolare fascino già soltanto per i temi trattati e forse renderà il mio parere di parte. Composto di 24 storie, il professore di Neurologia – Oliver Sacks, racconta varie esperienze cliniche riguardanti le malattie mentali spostando l’attenzione sulla realtà del paziente come individuo in lotta per conservare la propria identità. Il libro è diviso in quattro sezioni tematiche: PerditeEccessiTrasporti Il mondo dei semplici, le cui storie sono accostate a particolari sindromi e disfunzioni come la sindrome di Tourette, di Korsakov, di Conard, atassie, agnosie, afasie, amnesie. La prima storia, che dà il titolo al libro (nonché la mia preferita), racconta del dottor P., musicista affetto da prosopagnosia, ovvero l’ incapacità di dare significato visivo alle cose – il quale confondendo la testa di sua moglie per il suo cappello e ignaro del suo problema, conduce le sue attività quotidiane canticchiando creando una situazione al limite del surreale.
 

MUSIC

6edd868f7a43efeabc14cf88662c76ae-e1497709718758

What About Us, P!nk   
Rilasciato verso la metà di Agosto, il singolo fa parte del più recente album dell’artista, Beautiful Trauma. Oltre ad essere un brano particolarmente orecchiabile e ballabile, però, conserva un significato profondo. Non è una novità, infatti, che la cantante americana esprima riflessioni pungenti e sempre all’avanguardia, presentando un testo Sono abbastanza chiari anche i riferimenti alla politica di Trump inquadrando un contesto di solitudine e voglia di essere amati.
Il video è quasi toccante, e amplifica il significato del testo aggiungendo delle coreografie suggestive.
Insomma, con questa canzone l’artista ha offerto ai suoi fan un ennesimo capolavoro, tornando dopo qualche anno di silenzio ad occupare nuovamente il primo posto in tutte le classifiche oltre che nel cuore dei suoi fan.
Courtesy Call
Chiunque sia appassionato di AMV (Anime Music Video) avrà visto sicuramente un video con questa colonna sonora. Nonostante sia una canzone metal, il ritmo è piacevole e incalzante. Cercate su Youtube la canzone e immergetevi in questo concentrato di pura adrenalina.
Thinking out loud, Ed Sheeran

Dopo una canzone adrenalinica ne arriva una più rilassante. Ed Sheeran con la sua voce angelica accarezza i nostri sensi e ci accompagna in questa danza lenta e romantica. Ogni volta che ascolto questa canzone penso all’amore e mi sento leggera. Provare per credere.
Una chiave, Caparezza (2017)
Vi è mai capitato di voler tornare indietro nel tempo e poter dare qualche consiglio al vostro io di qualche anno fa? Allora apprezzerete certamente il testo di questa canzone.
 

TRAVELS

3da85775207ddd3050e8c9b85f48ad44-e1497709854421

Stanchi del solito cercare ogni compagni aerea per capire quale sia la più economica e conveniente? Allora affidatevi ai motori di ricerca che comparano i prezzi dei biglietti trovando l’offerta più vantaggiosa, o magari il biglietto aereo con meno scali e meno ore di viaggio; cercate anche un hotel? Trovano anche quello comparando i migliori in circolazione e in base ai criteri da voi scelti.
Avete l’imbarazzo della scelta ma i migliori, a mio parere, restano Kayak e Skyscanner quest’ultimo vi da persino la possibilità di cercare un biglietto per “ovunque” nel caso non aveste una meta in particolare oppure il mese più conveniente per partire nella città dei vostri sogni!
 

FROM JAPAN WITH LOVE

772f727c3f3b42b211383a115ecb6b82-e1497710297169

Dragonball Super (2015)

Dragon_Ball_Super_Key_visualLe persone dicono che la minestra riscaldata non è buona, io invece la trovo adorabile! Dopo vent’anni torna Dragonball in tutto il suo splendore con Goku, Vegeta, Gohan, Trunks, Bulma e tutti i fantastici personaggi che hanno segnato la nostra infanzia. Stavolta però, Goku e i suoi dovranno convivere con un’entità superiore: il Dio della distruzione Lord Beerus. Il manga e l’anime sono simili e non uguali e spesso e volentieri si può incappare in una serie di sfumature di trama (un ottimo motivo per non perdersele entrambe). Nonostante molti abbiano criticato il fatto che i disegni non siano di Toriyama senpai, io apprezzo la storia e anche il character design. I personaggi sono molto più maturi e consapevoli dei loro limiti, ma non per questo non possono cercare di superarli il tutto è condito da quella vena di umorismo e leggerezza tipica di Dragonball che vede anche gli esseri più divini ghiotti delle leccornie terrestri o altri siparietti simili. Insomma, tornate indietro nel tempo e gustatevi ciò che solo Dragonball vi può regalare!
Assassination Classroom (2012)

YKCBSHEWQZRUVi è mai capitato di pensare “Vorrei tanto ammazzare il mio prof”? Beh, ai ragazzi della 3 E della scuola Kunigakaoka viene concesso questo privilegio, e se dovessero riuscire nell’impresa riceverebbero una somma di denaro immensa e soprattutto potrebbero salvare la Terra. Sì, avete capito bene, il loro non è un professore come gli altri, è un mostro giallo pieno di tentacoli che si muove a una velocità sorprendente che ha deciso di diventare il loro insegnante. I ragazzi avranno un anno a disposizione per potersi perfezionare nelle tecniche di assassinio senza però dimenticare le classiche materie scolastiche. Riusciranno i ragazzi a sconfiggere Korosensei? E cosa si nasconde dietro questo personaggio per niente malvagio che entro un anno distruggerà la terra? Per scoprirlo leggete il manga o guardate le due stagioni dell’anime e iniziate questo nuovo anno scolastico insieme a Nagisa, Karma, Kayano e gli altri ragazzi della 3 E(ND).
Ao Haru Ride – A un passo da te (2014)
blue-spring-ride-6000Oltre che essere estremamente popolare come manga, è anche uno degli anime shoujo più apprezzati. Oltre ad essere bello dal punto di vista grafico, ha una trama divertente e dallo sviluppo dolce. Parla di Futaba, una ragazza che ha imparato a comportarsi da maschiaccio per sentirsi accettata dalle ragazze della sua classe. L’incontro con Kou, un suo vecchio compagno di scuola che aveva perso di vista da tempo, insieme all’inaspettato avvicinamento con Yuri, che diventerà una delle sue migliori amiche, aiuterà Futaba a cambiare, incoraggiandola finalmente a realizzare cosa significhi avere un rapporto vero con gli altri. Seguiranno quindi eventi felici e momenti tristi, che contribuiscono a dare al racconto un certo spessore, facendoti affezionare ai protagonisti e emozionare per le loro storie.
Il manga, che approfondisce gli avvenimenti dell’anime a cui aggiunge nuovi elementi di trama, presenta i personaggi in maniera più dettagliata, e risponderà a tutte quelle domande che l’anime lascia in sospeso. Consigliato calorosamente!
 
 
DISCLAIMER: Questo articolo non è stato sponsorizzato in nessun modo.
Seguiteci anche su Facebook!
 

 

2 commenti

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.