make up, rainbows, copertina
Make-Up & Rainbows

Perché la mia skincare non funziona?

Ti sarà sicuramente capitato di partire piena di entusiasmo con una nuova routine di skincare, per poi ritrovarti delusa dopo qualche settimana, a fissare lo specchio e chiederti “Perché la mia skincare non funziona?”. In questo articolo cercherò di rispondere a questa domanda, dandoti anche  qualche suggerimento su come migliorare la tua skincare.

  1. Qual è il tuo obiettivo?

Siamo abituati a dare per scontato di aver bisogno di questo o quel prodotto, e non ci fermiamo più per chiederci “Cosa voglio per la mia pelle?”

Obiettivi troppo vaghi, come “voglio una pelle più bella” non vanno bene. Se non sai quello che vuoi esattamente, non saprai mai come ottenerlo, e ogni tentativo di costruire la tua skincare risulterà fallimentare. 

Guardati allo specchio, e scegli un obiettivo concreto, tipo:

-Ridurre rughe e linee d’espressione,

-Nutrire in profondità la mia pelle,

-Voglio ridurre l’aspettodei pori dilatati.

Così sarà più facile trovare dei prodotti mirati per le tue esigenze. E non porti obiettivi irraggiungibili tipo “Voglio una pelle effetto Photoshop”, perché l’unico modo per ottenerla è, per l’appunto, il fotoritocco. Se ti poni obiettivi irraggiungibili, nulla sembrerà funzionare.

2. Qual è il risultato migliore che posso ottenere?

Una volta scelto l’obiettivo, cerca di capire qual è il risultato migliore che puoi ottenere sulla tua pelle. La skincare aiuta, ma non fa miracoli. Se hai rughe profonde, sarà impossibile farle scomparire senza l’aiuto della chirurgia. Se la tua pelle di base è molto grassa, non potrai mai eliminare del tutto l’effetto lucidità. È importante capire quale sia il livello oltre il quale la tua pelle non può più migliorare (ovviamente , parlando solo di skincare), perché una volta raggiunto il livello “la miglior pelle che posso sperare di ottenere usando solo la skincare” dovrai comunque continuare la tua routine per mantenerla al meglio. E a quel punto è importante che tu sappia che la tua pelle non può migliorare più di così, altrimenti potresti pensare che sia la skincare che non sta funzionando.

3. Trova la formula giusta per te

La pelle di ognuno di noi è diversa e ha esigenze diverse. Un prodotto che funziona per un’altra persona potrebbe non funzionare per te, anche se avete lo stesso tipo di pelle. Tieni bene a mente che non esistono formule magiche, e cerca di non farti trascinare dalla moda del momento. Adesso va molto di moda la skincare coreana, una routine in ben 10 passaggi che porta via almeno 20/30 minuti mattina e sera, ma c’è chi giura che non esista niente di meglio al mondo. Eppure mi sono ritrovata a parlare con delle persone per cui questo tipo di routine non ha funzionato. Nulla è universale, non intestardirti a provare qualcosa solo perché “va di moda” oppure “è il prodotto migliore mai creato”. Trova il prodotto giusto per te.

4. Ascolta la tua pelle

La tua pelle è completamente diversa da quella di ogni altra persona. Ma è anche diversa ogni giorno. Impara a non usare una sfilza di prodotti solo perché sono quelli più adatti per te. Osserva la tua pelle, e chiediti di cosa abbia bisogno. Io, ad esempio, ho la pelle grassa, eppure di tanto in tanto persino la mia pelle si sveglia assetata e “mi tira”. Allora so che è arrivato il momento di fare una maschera nutriente. Nella skincare devi essere flessibile, e adattarti alle esigenze quotidiane della tua pelle.

5. Quanto mi serve per capire se un prodotto funziona?

Di sicuro ti sarà capitato di sentire qualcuno dire “Ho provato questa crema, e già dal primo giorno la mia pelle è completamente cambiata!”. Beh, sappi che per apprezzare davvero i risultati di un prodotto per la pelle è necessario aspettare mooooolto di più, quindi non scoraggiarti se i primi giorni sembra non funzionare. A meno che un prodotto non ti crei rossori o reazioni allergiche (in quel caso, ovviamente, interrompine subito l’uso e rivolgiti ad un dermatologo), continua ad usarlo per almeno un mese, e magari scatta una foto all’inizio e alla fine, per cercare di capire se stai ottenendo dei risultati.

6. Tutti per uno?

Hai deciso di iniziare una nuova skincare routine, sei entusiasta e hai comprato tutti i prodotti che ti servono. Da un giorno all’altro cambi completamente la tua routine… e SBAGLI! Se introduci mille prodotti tutti insieme, come farai a sapere quali funzionano e quali no? Prova i nuovi prodotti uno per volta, prendendoti almeno una settimana di tempo per capire se va bene per la tua pelle.

7. Quali prodotti mi servono?

Come ti dicevo prima, ogni pelle ha esigenze diverse, ma ci sono alcuni step fondamentali per tutti. Di sicuro ti servirà un detergente, puoi scegliere diverse formule (liquido, in schiuma, in gel). Dopo i 25 anni, inizia a dare un boost di nutrimento alla tua pelle con un siero. Scegli una crema viso giorno, una più nutriente per la notte e una crema per il contorno occhi. Ricorda di struccarti sempre a fondo, andare a letto col make-up è un grande stress per la tua pelle.

Per tutto il resto (tonici, maschere, oli, essenze, spf) scegli in base alle tue necessità. Io ti consiglio di fare almeno una maschera a settimana, ma se lo ritieni necessario e ti sembra che su di te sia uno step fondamentale puoi farla anche tutti i giorni. Per l’spf, puoi saltarlo in inverno, ma da Aprile in poi prenditi cura della tua pelle con una crema con protezione solare, o fondotinta con spf. Se la tua pelle è molto chiara e sensibile, scegli come spf minimo 30.

8. La crema migliore la trovi a tavola

Ti sembra che, nonostante tutti i tuoi sforzi, la skincare non stia funzionando?

Ricorda che gran parte del lavoro di cura della tua pelle non lo fai spalmandoti creme e sieri, ma…mangiando. Non puoi mantenere un buon livello di idratazione se non bevi almeno due litri d’acqua al giorno, e magari quel brufolo che ti è appena sbucato sul mento è dovuto alla cena-sgarro di ieri. Cerca di capire quali sono i tuoi errori a tavola, e correggili. La tua pelle ti ringrazierà… ma anche il resto del corpo! 

9. Hai un amico in me

Inutile dirlo, ma questa guida vale soltanto per persone che non hanno problemi particolari. Se soffri di acne o rosacea, la cosa migliore che tu possa fare è rivolgerti ad un dermatologo. Anzi, ti consiglio comunque di fare una capatina da un dermatologo. Può farti scoprire quali sono gli ingredienti migliori da scegliere per la tua pelle (per la pelle grassa, ti consiglio come astringenti l’acido salicilico o il tea tree). È un prezioso amico a cui rivolgersi, e di sicuro può aiutarti a costruire la skincare routine più adatta a te.

Spero che questa guida ti sia stata utile a capire quali errori fai nella skincare. Hai già trovato la tua routine perfetta?

22 commenti

  • anna

    è proprio vero una buona alimentazione è alla base del nostro benessere …… non solo quello fisico ma anche mentale….. Se ci alimentiamo bene la nostra pee non può che trarne giovamento

  • Laura Ambrosi

    Ho perso il conto delle volte che non ho avuto i risultati promessi dai prodotti, anche se li applicava con costanza…

  • sarii09

    Per anni ho sempre usato prodotti che credevo perfetti per la mia skincare ma negli ultimi due anni dopo una visita dal dermatologo, alimentazione più sana ed una presa di coscienza dei prodotti giusti per me la mia pelle è rinata!

  • Rita Caputo

    L’articolo che stavo cercando!! Proprio in questo periodo mi ponevo questa domanda e cercavo in giro qualche consiglio…e che dire: seguirò certamente i tuoi suggerimenti!

  • Mary Pacileo

    quante cose interessanti che non sapevo, su una cosa siamo d’accordo l’alimentazione incide tanto sulla pelle

  • cris7643

    Purtroppo anche a me è capitato più di una volta sono prodotti sbagliati non adatte alla nostra pelle e ti dico quante arrabbiature per questo purtroppo capita

  • amalia Occhiati

    Io sono abbastanza soddisfatta della mia skin care, sembra di aver trovato i prodotti adatti ala mia routine quotidiana. Ogni tanto cerco di cambiare per curiosità di rovare nuovi prodotti ma poi torno sempre ai soliti prodotti

  • Erika Scheggia

    Hai perfettamente ragione e penso che, con questo articolo, tu abbia dato consigli sinceri a tutte noi. Io, per esempio, sono una di quelle. So qual è il problema che vorrei risolvere (la pelle del viso un po’ grassa) ma spesso mi sento pigra o svogliata nel fare le cose. Ma avere un obiettivo preciso è sicuramente il primo passo. E l’alimentazione è sicuramente il secondo passo. Cercherò di fare più attenzione a cosa mangio e a bere di più.

  • Michela

    Ottimi consigli perché spesso quando vediamo un problema sul nostro viso diamo per scontato che sia dovuto dallo stress o dal tempo oppure perché dormiamo poco invece dobbiamo capire meglio il nostro problema e trovare il prodotto più adatto alle nostre esigenze

  • Sara Chandana

    Dovró fare un salto dal dermatologo perché mi é spuntato uno strano brufolo sul mento ma, a parte questo, ho notato come la mia pelle stia cambiando. Ho le rughe! È strano vedersi diverse ma sto imparando ad accettarlo. Poi i prodotti aiutano tanto, insieme alla ginnastica facciale.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.