Italia,  Travel Guides

Tutte le strade portano a Roma

Durata: 5 giorni
                                                                                                                            Periodo: Inverno
                                                                                                        Tipologia: Amici/Coppia

Ciudad-de-Roma-1024x682
Eviterei persino di fare l’introduzione perché Roma è una di quelle città, di quelle capitali con la C maiuscola che tutti conoscono, di cui tutti sentono sempre parlare. Tutti vorrebbero andare, in molti ci vorrebbero vivere, altri ne sono talmente affascinati che hanno paura che il loro sogno si frantumi una volta messo piede in città e invece… Invece Roma è un mondo a parte che va esplorato e amato con ogni singolo pregio e difetto.
Roma è l’esplosione dei sensi del Bel Paese. C’è chi la odia ovviamente, ma forse non l’ha mai apprezzata senza remore o senza pregiudizi.
Da qui è partito tutto e tutto porta a qui. Buon viaggio.
 

  • Cose da Vedere

Tutto. Roma è piena di storia in ogni suo angolo. Roma è LA storia. Se siete appassionati di archeologia o anche solo dei tempi antichi, è un sacrilegio che non siate ancora stati nella nostra bellissima Capitale.
Una volta messo piede in città non potrete fare a meno di innamorarvi, dimenticando qualsiasi difetto italiano – e degli italiani soprattutto – perché sarete completamente rapiti dalla sua magnificenza.
Quando si pensa alla bellezza d’Italia, a me viene in mente Roma. Sarà che sono di parte, sarà che è la mia città preferita e che se non abitassi all’Estero a quest’ora vivrei in uno dei quartieri della Città Eterna ma per me Roma è unica e meravigliosa in ogni suo aspetto.
Potrei dirvi di andare a vedere i monumenti principali, entrare al Colosseo e chiudere gli occhi, espirare intensamente e so che riuscirete a vedere con chiarezza ciò che accadeva negli anni dello splendore di quel “teatro”; o mandarvi a perdere nei Fori Imperiali e immaginarvi come potesse essere la vita lì, magari immaginandovi a giocare con una bambina vestita con abiti bianchi ornati d’oro, nascondendovi tra le varie rovine rimaste.
Sollazzarvi a spruzzarvi d’acqua della Barcaccia e poi prendere il sole sui gradini di Piazza di Spagna o improvvisare sfilate su quei gradini che vi porteranno a godere di un panorama meraviglioso ma mai quanto quello che godrete dal Pincio che si affaccia su Piazza Navona e che si estende fino “ar Cupolone” e oltre; e da lì passeggiare per tutto il parco fino a Villa Borghese.


Ammaliarvi della perfezione architettonica di San Pietro e Castel St. Angelo; Passeggiare sul Lungo Tevere e conoscere parti di Roma che non troverete sule guide turistiche e magari trovare la Bocca della Verità senza neanche averla davvero cercata. Bearvi delle sculture di Fontana di Trevi ed esprimere un desiderio buttando una monetina nella fontana, rigorosamente a occhi chiusi e dando le spalle alle sculture.

Potrei dirvi di farvi la salita di Piazza Veneto o di fare un salto alla Garbatella a cercare i Cesaroni (il bar c’è davvero ma è chiuso ed è molto più piccolo di quello che si possa pensare).
Processed with Rookie Cam      giardino-degli-aranci
Oppure potrei indicarvi il Giardino degli Aranci, sul Colle Aventino che non ha nulla da invidiare agli altri parchi e agli altri panorami, anzi è un ottimo spot per l’alba o il tramonto, respirando l’odore degli aranci.
Potrei dirvi di tutto ma… che ve lo dico a fare? Esplorate fuori dalle guide e vedrete tutto questo e molto di più.
 

  • Dove fare shopping

Roma è una delle città più alla moda e all’avanguardia in fatto di fashion e moda, non dimentichiamo che Valentino – e altri stilisti dopo di lui – hanno proprio scelto la Capitale per presentare alcune delle loro collezioni. E poi vogliamo dimenticarci che la città p stata scelta come set cinematografico per Zoolander 2 proprio per il suo senso dello stile?


Parlando delle vie dello Shopping, quella più famosa che viene in mente è sicuramente via Condotti dove i negozi di alta moda fanno sognare qualsiasi persona ma dove in pochi osano mettere piede, più per una questione di portafogli che per via dell’ansia che fanno venire quelli della sicurezza che stanno davanti le porte dei negozi. E’ ad uno schioppo da Piazza di Spagna, volente o nolente non potrete fare a meno di passarci anche se troverete più turisti che Romani per la via.
Altra popolarissima via per turisti è via del Corso con i suoi negozi dai prezzi più accessibili, dove le grandi griffe si mescolano ai brand di tutti i giorni. Attenzione a passarci nel periodo di saldi dove la via è pienissima di gente alla ricerca dell’affare perfetto.
Parallela a via del Corso, è via del Campo Marzio dove oltre le boutique più rinomate, potrete trovare negozi di antiquariato e vintage per tutte le tasche, più o meno. E simile ad essa è via del Boschetto dove, oltre ad antiquariato, troverete delle gallerie d’arte molto interessanti. Altra chicca se siete appassionati di oggetti d’epoca è Altroquando in via del Governo Vecchio, vicino Piazza Navona, libreria specializzata in cinema dove potrete trovare oggetti introvabili se avrete un occhio ben attento.
Ovviamente non può mancare una capatina ai mercatini, uno domenicale come quello del Borghetto Flaminio e uno rionale, in via Sannio.
E poi per tutte le tasche Roma offre tre grandissimi centri commerciali dove potrete perdere persino una giornata.
 

  • Dove Mangiare


Ovunque. No, seriamente, girando per Roma è tutto un vedere Menù e camerieri attira turisti fuori dai mille Ristoranti, Trattorie, Osterie, Bar e chi più ne ha più ne metta. Sta a voi decidere cosa vi va, dopotutto la Capitale è cosmopolita e avrete davvero un’ampia scelta che è meglio fare non quando ormai siete al limite, affamati tanto da entrare nel primo ristorante che vi capita perché sono quasi le tre del pomeriggio e tutto sta chiudendo e il titolare vi guarda male perché se non ci fosse stati voi, avrebbe chiuso e invece… (Tratto da una storia vera, tra l’altro il ristorante di pesce non era neanche male come cibo ma per il servizio e ambiente non si merita neanche una menzione.)
Il centro città è gremito di posti ottimi, se saprete però allontanarvi un po’ dalle varie attrazioni turistiche, riuscirete a spendere qualcosa in meno rispetto a quello che potrebbero spillarvi se mangiate davanti Fontana di Trevi. Ed è proprio quello che abbiamo fatto noi, non ci siamo allontanati tanto da essere dall’altra parte della città ma sviando per qualche strada in più abbiamo trovato posti altrettanto buoni e a prezzi abbordabilissimi.
Se siete vicino la stazione Termini, non mangiate nei ristoranti della stazione, preferite invece i vari bar e tavole calde che sono proprio di fronte, come Sfizio Pizza che con €8 vi fa scegliere tra la cotoletta e un pezzo di pizza o una pasta e un pezzo di tavola calda a scelta più bevanda inclusa che vi sazierà fino a sera.
Avete invece nostalgia del Sud? Vai da Panzerotti & Friends e sei a posto (quando andammo noi si trovava in via Germanico e i ragazzi che ci lavoravano erano simpaticissimi, ho scoperto che adesso il post ha chiuso in quella via ma ha altri tre locali sparsi in giro), sarà come assaporare un angolo di Puglia nel Lazio.
E se volete invece la Pizza? Ce n’è per tutti i gusti +1! Noi abbiamo provato quella de L’Archetto. Tipica romana, fina, larga ma piena di gusto e fatta, rigorosamente, nel forno a legna come da tradizione e ha anche una vasta scelta di birre che non vi farà rimanere con la gola secca.
Ovviamente, un’osteria in un viaggio nella Capitale non può mancare! Vi raccomando la Trattoria e Pizzeria dal Pollarolo 1936. Ammetto che il nome non era tra i più invitanti, soprattutto rispetto agli altri locali della stessa zona e invece… Abbiamo provato i piatti tipici come cacio e pepe e amatriciana, fiondandoci subito ai primi e tralasciando gli antipasti e continuando con i secondi come i saltimbocca alla romana che si scioglievano letteralmente in bocca e l’abbacchio arrosto, altra prelibatezza da non lasciarsi sfuggire. Le pizze e i calzoni dei nostri vicini di tavola sembravano gustose anche se non le abbiamo provate.
Abbiamo lasciato invece spazio al Tiramisù al limoncello, vera delizia che ha concluso perfettamente il migliore pranzo a Roma!

Bonus Tips: Se siete amanti del pesce provate a fare una capatina al Fish Market di Trastevere o se avete il palato sopraffino e €140 da spendere a persona, provate il ristorante stellato Michelin La pergola!

Gli amanti invece dei locali più turistici, potranno provare a fare un salto a La Parolaccia ma attenzione, vietato prendersela se i camerieri vi trattano male, dopotutto il loro lavoro è proprio prendersi gioco di voi.
Chicca tra le chicche? Se siete al centro commerciale non fatevi scappare l’occasione di provare la pasta di Giovanni Rana, contrariamente a quanto si pensi, non è neanche troppo caro!
 

  • Dove alloggiare

Si sa che nelle grandi capitali come Roma, trovare vitto e alloggio non è un problema, probabilmente potreste anche prenotare il volo e non l’hotel/ostello e trovare comunque qualcosa di libero che vi garantisca un tetto sopra la testa. Senza contare i vari AirBnB che saranno lieti di ospitarvi e che, solitamente, soddisfano il budget di tutti.
Il centro è pieno di hotel, dai due stelle a quelli di lusso e anche le zone vicino le stazioni non scherzano visto che sono luoghi più ambiti dai turisti che non conoscono Roma, così da potersi spostare con facilità e velocemente una volta usciti dall’edificio dove si alloggia.
Noi abbiamo scelto proprio uno degli ultimi, vicino a Termini: lo Smart Hotel, quattro stelle dove le camere sono spaziose, le docce enormi (non sto scherzando, c’era una stanza a parte rispetto al bagno solo per la doccia) e offre un servizio di wi-fi gratuito. Il buffet della colazione poi soddisfa ogni palato: dalle torte appena sfornate, ai cornetti fragranti da poter riempire con le marmellate del giorno o la nutella; da pancetta e uova a salumi freschi e frutta di stagione; succhi e acqua non mancano ovviamente e se avete qualche allergia o intolleranza, i ragazzi addetti alle colazioni sapranno darvi valide alternative senza batter ciglio.


Abbiamo persino utilizzato il ristorante dell’Hotel l’ultima sera e – avendo qualche remora verso i ristoranti degli hotel – ci siamo trovati piacevolmente sorpresi non appena messo in bocca il primo boccone. La pasta allo scoglio e il secondo di pesce erano semplicemente sublimi. Hanno anche un’ottima scelta di vini e i camerieri sapranno consigliarvi al meglio. Sicuramente da ritornare e provare se non ci siete mai stati, passerete una permanenza che difficilmente scorderete.
Bonus: il servizio navetta per l’aeroporto non arrivava che in tarda serata e, visto che non volevamo trascinare le valigia tutto il giorno in giro per Roma, la ragazza alla reception si è offerta di tenere le valigie nella luggage room, servizio gratuito che invece alcuni hotel fanno pagare. Inoltre hanno anche gentilmente stampato i biglietti del volo.
 

  • BASICS

img_07241.jpg
Spostarsi a Roma è facile grazie alle metro A e B, B1 e C che viaggiano attorno alla città. Nei giorni in cui siamo stati nella Capitale, non ci sono stati neanche grossi ritardi a pare una volta quindi non ci siamo potuti lamentare! Mentre i bus e i tram non rispettano quasi mai gli orari e sono quasi sempre pieni ed è difficile trovare posto a sedere, magari è un metodo più “comodo” per vedere gli angoli della città, anche solo di sfuggita ma di sicuro non il più affidabile.
Avete molte opzioni per i biglietti – che dovrete comprare sempre prima di salire sui mezzi – potete pagare ogni volta €1,50 per usufruirne per 100 minuti o prenderne uno giornaliero a €7 o quello per due giorni a €12,50 e infine quello per tre da €18 tutti validi non appena oblitererete il biglietto la prima volta.
Se avete intenzione di visitare qualche museo, potrebbe farvi più comodo comprare il Roma Pass, quello da 72 ore costa €38,50 e vi dà la possibilità di entrare gratis in due musei, di farvi usufruire di tutti i mezzi di trasporto e di avere sconti e prezzi ridotti per eventi, nostre e servizi turistici o quello da 48 ore a €28 che vi consente di entrare in un solo museo gratis ma con tutti gli altri benefici della carta da 72 ore. Badate bene che i Musei Vaticani non sono inclusi.
Questi ultimi sono però gratis l’ultima domenica del mese anche se i tempi di apertura sono ridotti rispetto agli altri giorni.
Cercate sempre di comprare i biglietti di qualsiasi sito archeologico online, così da avere la priorità sulle lunghissime file che dovrete affrontare per ogni attrazione a pagamento.
Sempre e comunque molta attenzione ai borseggiatori, soprattutto sulle metro e attenzione anche ai finti gladiatori/centurioni che vi approcciano per una foto perché dopo vi chiederanno soldi.
 
DISCLAIMER: Questo articolo non è associato, affiliato, sostenuto o sponsorizzato in alcun modo.
Tutte le foto che riportano la scritta Wanderer sono delle autrici del blog.

Siciliana di nascita; ex-studentessa di Lingue al Liceo, all'università ho scelto Scienze della Comunicazione. MI sono trasferita all'estero subito dopo la Laurea e, adesso, son quattro anni che sono espatriata, prima a Londra e adesso a Cardiff e finalmente inizio a sentirmi a casa. Amo il sole, il mare, la primavera, i fiori e soprattutto il Natale. Oh, e i biglietti aerei economici, quelli sono DAVVERO, la mia cosa preferita. Sono una sognatrice; mi piace scrivere da sempre: sui banchi di scuola ho cerato le mie storie fantasy migliori che non hanno, e non avranno mai, visto la luce, più perché ho dimenticato dove siano tutte quelle pagine che per altro. Spesso penso che sia nata nel secolo sbagliato; gli anni '90 mi mancano molto a livello di contatto umano ma so che ormai non riuscirei fare a meno della tecnologia. Sono una viaggiatrice; figlia del mio segno zodiacale, il Sagittario, ho bisogno di spiccare il volo e vedere quanta più porzione di mondo mi sia concessa. Mi piace esplorare posti nuovi, perdermi per le strade, assaggiare nuovi sapori, sentire nuovi odori e perché no cercare di carpire parole da lingue a me sconosciute.

3 commenti

  • Valentina

    Ogni tanto vado a Roma per qualche occasione, io però di solito cerco un alloggio nella zona di Piazza di Spagna, e ho sempre trovato ottime soluzioni. Per me come zona è più comoda. Poi per visitarla ci vorrebbe un mese.

  • raffigarofalo

    Io a Roma metterei su 5 chili in una settimana. Mi piace praticamente tutto quello che offre la città in termini di cibo: dalle puntarelle alle acciughe, ai carciofi alla Giudea, al Cacio e pepe, all’abbacchio. Ti segnalo che a Stazione Termini c’è una nuova parte dedicata alla ristorazione molto interessante, con piatti della tradizione espressi. Molto ben frequentato e a buon mercato.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.